Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Allenamento Pettorali: Come Fare le Flessioni Correttamente

0 283

I piegamenti sulle braccia sono uno dei movimenti di base che tutti dovrebbero conoscere!

Allo stesso tempo però è l’esercizio che il 90% delle persone non esegue correttamente o non ha idea di come fare…

Come Fare le Flessioni per i Pettorali

I piegamenti sulle braccia sono un esercizio sul quale ci concentriamo quando iniziamo un percorso con qualcuno che ha intenzioni serie sia nel dimagrimento che nel migliorare il proprio corpo.

Puoi vedere l’esecuzione in questo tutorial dettagliato che abbiamo messo a disposizione

Flessioni tutti i giorni

L’obiettivo di molte persone è capire come fare le flessioni a casa oppure come inserirle in un allenamento per pettorali.

Questo è proprio uno dei motivi che ci ha spinto a creare il nostro programma specifico Petto Colossale, una scheda allenamento pettorali che ha aiutato oltre 10000 persone a raggiungere il petto che desideravano.

Programma Flessioni

Quando parliamo di piegamenti sulle braccia l’esecuzione è cruciale come vedi nel video.

Ogni ripetizione deve essere effettuata con la corretta forma.

Ogni allenamento dovrai eseguire tutte le ripetizioni previste con la forma perfetta.
Se un giorno esegui 20 ripetizioni corrette e all’allenamento successivo ne esegui 25 in modo scorretto o facendo solo mezze ripetizioni… allora avrai lavorato la metà e non avrai alcun beneficio, lavora sodo e datti da fare per eseguire tutte le ripetizioni in modo impeccabile!

Allenamento massa pettorali

Non puoi ignorare i piegamenti sulle braccia se il tuo obiettivo è avere dei pettorali grossi e che si facciano notare.

Però succede che alcune persone abbiano dei problemi nell’eseguirli.

Se per esempio hai fastidio ai polsi o provi dolore (cosa piuttosto frequente a dire la verità), ti consiglio di eseguire i piegamenti con delle maniglie apposite o supporti per i piegamenti.

Altre persone ci chiedono spesso come fare se non riescono a mantenere il corpo in asse durante l’esecuzione.
Ecco un piccolo consiglio in questo caso:

  • Contrai l’addome
  • Contrai i glutei

Simula essenzialmente la contrazione che terresti durante un plank, come se qualcuno volesse calciarti o colpirti all’addome.

La tua testa dovrebbe essere rivolta in avanti, non direttamente al suolo. Questo perchè ti aiuterà a tenere il corpo in asse e non curvarti verso il suolo.

Quante Flessioni al Giorno?

Naturalmente più ne riesci a fare meglio i tuoi pettorali si svilupperanno!

A tale proposito ecco una lista di consigli per migliorare nel tuo percorso:

  • Tieniti in forma ed occhi al peso! Se infatti ti mantieni ad un peso regolare avrai meno “massa” da muovere nell’esecuzione e questo renderà l’esercizio più semplice da gestire.
  • Non imbrogliare! Succede spesso che nelle ultime 2-3 ripetizioni si tenda a barare, a fare mezze ripetizioni… Ma ricorda che una mezza ripetizione o una ripetizione “falsata” non ti aiuterà ad avvicinarti al tuo obiettivo.
  • Se sei alle prime armi non fare due allenamenti per il petto di fila!
    Avrai bisogno di sufficiente tempo di recupero e non aiuterai i tuoi muscoli a crescere se li stressi in modo eccessivo.
  • Assicurati proteine a sufficienza per riparare le fibre muscolari e consentire il recupero muscolare, come ti spiego in questo video.
  • Costruisci la forza del tuo core con esercizi specifici come plank ed altri esercizi addominali. Come ti ho già accennato è importante per mantenere la tua postura durante l’esecuzione.