Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Come perdere centimetri di girovita e chili sulla bilancia

0 2.430

Nell’articolo di oggi rispondiamo a una domanda molto frequente, ovvero quanti chili bisogna perdere per perdere almeno un centimetro di girovita? La risposta non è così scontata…

Nell’articolo di oggi rispondiamo a una domanda molto frequente che ci arriva sui nostri canali Social:

“Per perdere un centimetro di girovita quanti kg devo perdere?” 

E la risposta a questa domanda, come spesso accade è…DIPENDE. 

Perché infatti c’è una differenza abissale tra perdere grasso e perdere peso. Come ti spiego spessissimo nei video tutti i nostri canali, ma anche in questi articoli sul blog, non dovresti focalizzarti SOLO sul “perdere peso”. 

Generalmente scendere solo sul numerino della bilancia non è quello a cui dovresti puntare, a meno che tu non sia un atleta che quindi deve fare la pesata prima di una gara. In quel caso ti sta bene perdere liquidi, perdere anche muscolo per rientrare nella categoria di peso per cui devi gareggiare. 

Però siccome so che tu vuoi perdere grasso non tanto per fare una gara… Ma perché vuoi entrare in quei pantaloni bellissimi che hai comprato e non ti stanno più… 

Perché vuoi camminare sul bagnasciuga della spiaggia e mostrare un gluteo sodo, una pancia piatta e poterti mettere il costume che ti pare… 

Allora so perfettamente che appunto vuoi perdere GRASSO.

Perdere peso è facilissimo perché come ti dicevo prima tu puoi semplicemente smettere di mangiare e puoi potenzialmente perdere tutto il peso che vuoi (anche 6kg in una settimana)

Quando perdi peso e darai tante meno calorie al tuo metabolismo, il tuo corpo non fa altro che recepire questo messaggio. 

Vede che tu bruci 1500 calorie e ne butti dentro 1000 e lui dice:

“Ok carestia ed emergenza!” Sai che c’è? Se continuiamo a bruciare 1500 calorie e mangiarne 1000, rischio di morire. Io mi abbasso, scendo sempre di più, così 1000 ne entrano e 1000 ne brucio!” 

Il tuo Metabolismo

Il problema è che nel processo di scendere a 1000 calorie il corpo brucia come prima cosa i muscoli, proprio perché i muscoli sono costosi da mantenere in termini di calorie. 

Poi come seconda cosa butta via liquidi… 

E se ti va bene (se proprio sei fortunata…) perdi anche un po’ di grasso. 

Infatti per perdere grasso in modo specifico devi fare in modo che i processi cellulari funzionino al meglio, quindi devi dare sufficienti calorie e sufficienti carboidrati perché con le calorie e con i carboidrati il tuo corpo può mandare avanti i processi cellulari quotidiani e perdere grasso. 

È quello che ti dà l’aspetto tonico e sexy… perché ti ricordo sempre che a parità di peso un chilo di grasso occupa un volume maggiore rispetto a un chilo di muscolo.

Quindi quando perdi centimetri di GRASSO avrai un aspetto decisamente migliore.

Considerazioni su Centimetri e Girovita

Andiamo adesso a vedere alcuni numeri di rapporto proprio tra centimetri di girovita persi e chilogrammi persi. 

Intanto bisogna capire qual è la condizione dalla quale parti, perché nel momento in cui la condizione è di grasso molto elevato quindi una condizione di obesità (parliamo di 20, 30 o anche 40 chili da perdere) dipende anche da come hai accumulato quel grasso nel tuo organismo. 

Se la perdita di centimetri dal girovita è SUPERIORE ai chili persi, questo è un ottimo indicatore che stai perdendo GRASSO.

Se invece la perdita del girovita è INFERIORE ai chili persi (quindi magari hai perso 10kg ma hai perso solo 5 cm di girovita) questo è un indicatore che stai perdendo troppo peso rispetto al grasso che stai bruciando. 

Il girovita infatti è la zona dove in generale se perdi, perdi grasso. Difficilmente svilupperai muscoli addominali talmente tanto da far sì che la massa muscolare si ingrandisca e quindi il tuo addome cresca.

In linea generale anche per gli atleti la zona addominale è quella che comunque misura di più il grasso accumulato. 

Quindi per esempio quando alleniamo uomini che si stanno preparando per le competizioni, la zona che misuriamo di più è proprio la circonferenza addominale, molto meno i glutei, il pettorale e tutto il resto. 

Chiediamo infatti ogni giorno a queste persone il peso e la circonferenza del girovita. 

Per le donne invece il discorso è leggermente diverso.

Molte donne hanno un tipo di fisico ginoide, ovvero accumulano nella parte inferiore del corpo. Per queste donne è molto importante la misurazione della radice coscia e della circonferenza. 

Per le donne che hanno invece un accumulo prevalentemente androide è molto più importante la misurazione del girovita. 

Oltre a questo ci sono tantissime donne che magari sono nel periodo di pre-menopausa (o durante o dopo la menopausa) dove il girovita cresce abbastanza anche quando non ingrassano a livello di chili sulla bilancia. 

Questo accade perché stanno perdendo anche muscolatura, senza magari rendersene conto. Quindi il peso sulla bilancia è praticamente lo stesso, ma si ritrovano ingrassate a livello di grasso corporeo e di girovita. 

In questo caso l’obiettivo è far sì che il girovita scenda di più rispetto al peso corporeo. Quindi quella donna che magari ha quei 4/5kg in più, ma la troviamo con 20 centimetri o di più di girovita deve soprattutto perdere girovita e meno peso corporeo. 

Poi più si va scendendo di peso corporeo, minore sarà la perdita di peso e maggiore sarà la perdita di centimetri dal girovita.

Conclusioni

Come puoi vedere, ogni situazione è a sé. il dimagrimento e la diminuzione dei centimetri sono due cose interconnesse, ma come e quanto dimagrirai o perderai taglie di vestiti dipende:

  • Dal fatto che tu sia uomo o donna
  • Dal tuo tipo di fisico
  • Dal tuo periodo ormonale
  • Da quante kcal mangi ogni giorno
  • E da tantissimi altri fattori

Tieni le indicazioni di questo articolo come delle linee guida generali da seguire e se vuoi un aiuto più specifico relativo alla tua situazione, qui sotto trovi la guida di avviamento alla dieta flessibile che puoi scaricare gratuitamente.

Al prossimo articolo