Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Cos’è la Piramide Alimentare?

0 120

Che cos’è la Piramide Alimentare? Se ci segui da tanto tempo sicuramente sarai un esperto di nutrizione ma forse questa informazione ti era sfuggita, dal momento che la dieta flessibile non impone divieti o rinunce.

Aspetta, la piramide alimentare non è esattamente qualcosa che ci fa rinunciare al cibo buono per cui ti suggeriamo di leggere tutto quello che c’è da sapere sull’argomento per almeno due motivi.

Innanzitutto questa è associata alla Dieta Mediterranea, un regime che, come tutti sanno, è diventato Patrimonio dell’Umanità. In secondo luogo la piramide alimentare può aiutarti a mangiare meglio pur seguendo la dieta flessibile perché, semplicemente, ti spinge a mangiare i super-food e a fare il pieno di fibre, antiossidanti e energia scegliendo solo gli alimenti migliori.

Ti abbiamo incuriosito? Ne siamo certi per cui ecco tutto quello che devi sapere sulla piramide alimentare.

Cos’è la piramide alimentare e come funziona?

La piramide alimentare è un grafico triangolare riempito con immagini, parole e percentuali in riferimento ad un certo tipo di alimentazione. All’interno della piramide gli alimenti sono suddivisi in “gironi” dall’alto verso il basso.

Sulla punta trovi tutto ciò che dovrebbe essere mangiato in quantità limitate e sporadiche mentre, alla base, trovi i super-food salutari che puoi mangiare senza problemi tutti i giorni.

La dieta flessibile ci ha insegnato che non occorre salutare per sempre pizza e gelato per dimagrire ma che questi possono essere inseriti nell’arco di un’alimentazione sana e bilanciata, prestando attenzione ai micro e ai macro nutrienti.

È per questo che la piramide alimentare segue un principio molto simile ma fondato su presupposti differenti.

A cosa serve la piramide alimentare?

La base della piramide, quindi, coincide con la base della nostra alimentazione quotidiana e, guarda caso, è fatta da pasta, riso, cereali e persino pane! Folle? Assolutamente no.

Il consumo limitato è riservato agli insaccati, al fritto, ai cibi confezionati, ai dolci industriali e a tutto quel mondo che riguarda il cosiddetto cibo spazzatura che, come sai, è ricco di grassi e di calorie.

In realtà la piramide alimentare è un tantino più restrittiva della dieta flessibile. Difatti riserva il consumo di un gelato o di patatine fritte ad una volta al mese indicativamente. Inoltre predilige solo il consumo di olio extravergine di oliva e accetta esclusivamente l’acqua come bevanda.

Questa organizza il fabbisogno in questo modo: 45-65% – 10-30%, 20-35% a seconda dell’età, dello stile di vita e di altri fattori personali.

Dieta flessibile e piramide alimentare?

Nutrirsi seguendo la piramide alimentare è un grosso aiuto per la scelta degli alimenti dato che, molto spesso, tendiamo ad acquistare sempre gli stessi.

Un po’ per abitudine e un po’ per mancanza di passione in cucina ci rifugiamo spesso nelle solite ricette e questo è un altro grosso errore per la nostra alimentazione.

Ecco perché unirla alla dieta flessibile potrebbe essere la scelta vincente che ti sosterrà nella scelta degli ingredienti della tua nutrizione. Questa ti lascerà sempre libero di accogliere una bella pizza o una fetta di pane alla Nutella senza sentirti assolutamente frustrato o in colpa. Mangiare è anche un piacere e, per dimagrire, deve rimanere tale!