Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Dieta Detox: Cos’è? Come Funziona?

0 206

Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla dieta detox, cos’è, come funziona, quando seguirla e cosa mangiare per depurarsi.

Spesso a causa degli impegni di tutti i giorni, dei ritmi frenetici o semplicemente per una scarsa educazione alimentare, non si presta particolare attenzione a cosa si mangia.

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è invece molto importante per la nostra salute e, oltre a favorire il benessere di tutto l’organismo, permette di restare in forma.

Mangiare cibi lasciati nel frigo per giorni, alimenti troppo elaborati e pieni di grassi, conservanti e additivi vari può predisporre all’accumulo di tossine nel nostro corpo e causare un senso di gonfiore e malessere generale.

In questi casi è possibile seguire una dieta detox per alcuni giorni, in modo da ritrovare l’equilibrio e l’energia per affrontare al meglio le giornate.

Ma cos’è la dieta detox, come funziona e come seguirla nello specifico?

Cos’è la Dieta Detox?

La dieta detox è un tipo di dieta disintossicante, che favorisce l’eliminazione delle tossine dal corpo.

Si tratta di un particolare regime alimentare da seguire per alcuni giorni, che consente di ritrovare il benessere fisico.

Permette di migliorare la diuresi ed eliminare i liquidi in eccesso, riducendo quindi il senso di pesantezza e gonfiore.

Consente di ridurre gli stati infiammatori, e favorisce lo smaltimento di zuccheri e grassi in eccesso.

Consumare alimenti in grado di depurare l’organismo inoltre contribuisce a liberare l’intestino e a rendere migliore l’aspetto e la salute di pelle, unghie e capelli.

Come Seguire la Dieta Disintossicante?

Tutti gli alimenti esistenti sono in qualche modo utili al nostro organismo, ma bisogna sempre fare attenzione a come si mangia e quali cibi si consumano con più frequenza.

Per assicurarsi una buona salute e una corretta forma fisica ci vogliono equilibrio, costanza e motivazione nel seguire una sana alimentazione.

Quando si impongono le diete troppo restrittive, caratterizzate da pochi cibi selezionati, si rischia di diseducare le persone alla corretta alimentazione e creare problemi di salute fisica e mentale, da cui diventa sempre più difficile uscire.

Tuttavia in alcuni casi seguire una dieta disintossicante per un tempo limitato e sotto stretto controllo del nutrizionista o del dietologo, può aiutare a ritrovare il benessere.

Una dieta disintossicante ad esempio può aver senso dopo un periodo di feste in cui si è mangiato in maniera sbilanciata, ma non può essere la nostra quotidianità.

Limitando l’alimentazione troppo a lungo si potrebbero infatti verificare carenze nutrizionali, diversi scompensi e problemi di salute.

In genere per disintossicare l’organismo bastano pochi giorni, ma per farlo in modo efficace e sicuro bisogna sempre essere seguiti da un professionista.

Detox Dieta Come Funziona?

La dieta detox è un regime alimentare finalizzato alla depurazione dell’organismo.

Attraverso l’alimentazione è infatti possibile smaltire quelle che vengono definite tossine esogene, ovvero quelle che si accumulano in seguito al consumo eccessivo di bevande alcoliche e cibo spazzatura, ma anche a causa di stress e inquinamento ambientale.

Questa dieta non è finalizzata al dimagrimento e non rientra tra le convinzioni mediche e scientificamente appurate.

Prevede l’assunzione di cibi a base di fibre e acqua che stimolano l’intestino e la diuresi, a discapito di carboidrati complessi come pasta, pane, dolci e snack che aggrediscono l’organismo in tutta la sua interezza.

Acqua, fibre, vitamine e sali minerali sono da prediligere anche alle proteine animali e ai grassi, così come sono vietate bevande gassate e zuccherine, alimenti fritti, prodotti confezionati, caffè e alcol.

Se in un regime alimentare controllato ridurre i macronutrienti per pochi giorni può essere utile, diventa però pericoloso per periodi più lunghi.

Più che una dieta si tratta di un percorso basato sul benessere olistico, che però rischia di compromettersi in una dieta ipocalorica.

Seguire una dieta così povera per diversi giorni può causare deficit alimentari e avere ripercussioni negative sul metabolismo, sulla composizione corporea ed il benessere in generale.

Può essere inoltre un’esperienza negativa per quelle persone che hanno la tendenza a soffrire di fame nervosa o che hanno complessi legati alla propria forma fisica.

Questa dieta però impone anche buone abitudini che invece andrebbero seguite per sempre.

Come quella di modificare lo stile di vita, evitando ad esempio il tabacco e le abitudini scorrette, riducendo quando possibile la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress.

Dieta Detox Menù

Il menù della dieta disintossicante prevede un’abbondanza di tisane e bevande come il tè verde, il tè bianco e il tè matcha.

Questi sono ricchi di antiossidanti e sostanze stimolanti per l’organismo.

Si possono aggiungere anche fettine di zenzero per favorire la depurazione dell’intestino e stimolare la peristalsi.

Vengono consigliati 3 pasti principali e 2 spuntini in cui consumare frutta e verdura fresca, anche sotto forma di centrifugati.

Si possono mangiare anche semi di lino, di chia o di zucca, frutta secca e cereali integrali senza zucchero.

Ideali ad esempio il riso e il farro soffiato, i fiocchi d’avena o la crusca.

A colazione con una tisana si può mangiare il kefir o uno yogurt vegetale.

A pranzo si può scegliere fra i cereali o gli pseudocereali come il cous cous, il farro, l’orzo, la quinoa, il miglio, l’amaranto, il riso rosso o nero.

Da evitare la pasta e il riso bianco.

Come contorno va bene un piatto di verdura cruda, come ad esempio l’insalata condita solo con un pò di olio extravergine d’oliva.

A cena invece si può consumare della carne bianca, come pollo e tacchino, o del pesce azzurro con contorno di verdure scottate.

Tutti i cibi che si consumano devono essere cucinati in modo semplice, preferibilmente bolliti o al forno, senza l’aggiunta di grassi animali.

Le verdure non vanno cotte troppo per preservare le loro proprietà nutrizionali.