Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

La Dieta Mediterranea

0 181

Cos’è la dieta mediterranea e quali sono i suoi benefici?

La dieta mediterranea nonostante, come il suggerisce nome, sia basata sulle abitudini alimentari dei popoli che vivono sulle coste del Mar Mediterraneo, oggi è diventata un modello universale di dieta sana ed equilibrata.

Questo tipo di alimentazione infatti è in grado non solo di soddisfare le esigenze nutrizionali, ma permette anche di mantenersi in forma.

Vediamo nello specifico come seguire la dieta mediterranea tutti i giorni.

Esempio Dieta Mediterranea

Si tratta di un tipo di alimentazione sana, varia ed equilibrata, semplice e molto buona.

I benefici della dieta mediterranea si basano su alcuni principi fondamentali, che sebbene siano molto semplici, al giorno d’oggi non sempre sono facili da rispettare.

Ormai siamo abituati a consumare cibi industriali con conservanti, zuccheri e grassi a volontà che non solo ci fanno ingrassare, ma che non ci forniscono i nutrienti fondamentali per la salute del nostro organismo.

Nell’alimentazione mediterranea sono ridotti al minimo i grassi di origine animale, mentre è sempre presente l’olio extravergine d’oliva, meglio se a crudo, per condire qualsiasi pietanza.

L’olio extravergine d’oliva è ricco di antiossidanti contro i radicali liberi, aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e a prevenire le malattie cardiovascolari. Favorisce inoltre la digestione, regola l’intestino e protegge la salute del fegato.

Come ogni alimento però non bisogna esagerare, l’olio extravergine d’oliva fa molto bene ma nelle giuste quantità.

Per quanto riguarda i latticini, ammessi i formaggi poco grassi e il latte scremato. Ideale per la colazione o gli spuntino lo yogurt magro con aggiunta di cereali o frutta secca.

Nella dieta mediterranea viene limitato il consumo di carni rosse o lavorate, meglio mangiare carni bianche magre, ottime dal punto di vista nutrizionale.

Ammessa la pasta, preferibilmente da consumare a pranzo e condita in modo semplice. Regina della dieta mediterranea la pasta con la salsa di pomodoro fresca, un filo di olio extravergine di oliva e una spolverata di parmigiano.

Da consumare in quantità la frutta di stagione, le verdure fresche e i legumi.

Il pesce viene portato in tavola almeno 2 o 3 volte a settimana, cucinato in modo semplice con un filo d’olio senza grassi aggiunti: ottimo ad esempio il pesce azzurro alla griglia, al forno o cotto al vapore.

Il consumo di dolci è sporadico e deve essere sempre controllato per non ingrassare.

Per quanto riguarda le bevande invece la dieta mediterranea esclude le bevande zuccherate, per favorire semplicemente acqua in quantità e poco vino rosso.

Piramide Alimentare Dieta Mediterranea

La piramide della dieta alimentare proposta dall’INRAN ci da indicazioni chiare su quali siano i cibi da preferire rispetto a quelli da eliminare.

Alla base della piramide dopo l’acqua da bere in quantità (non meno di 2 litri al giorno), si trovano i cibi da consumare durante i pasti principali: 1-2 porzioni di frutta, più di 2 porzioni di verdura fresca, 1 porzione di pane, o pasta, o riso, o cous cous.

Giornalmente è consigliato consumare 1-2 porzioni di frutta secca, olio extravergine d’oliva, erbe, spezie, aglio e cipolla, latte e derivati magri.

Settimanalmente invece si possono mangiare 1-2 porzioni di pollame, 2 o più volte legumi, più di 2 porzioni di pesce, crostacei e molluschi.

Le uova si possono consumare in 2-4 porzioni a settimana, mentre sono limitate le quantità di dolci, carne rossa e salumi che si trovano in cima alla piramide alimentare!