Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Emom: Come Bruciare Calorie con l’Allenamento

0 62

In questo articolo scopriamo il protocollo Emom, come bruciare calorie con l’allenamento e migliorare le proprie performance atletiche.

E’ risaputo che per bruciare calorie bisogna fare attività fisica… ma quale tipo di allenamento è più consigliato?

A seconda degli obiettivi che si vogliono raggiungere, del proprio stato di salute e del grado di allenamento esistono attività più o meno consigliate.

Oggi parleremo dell’Emom, uno speciale protocollo di allenamento anaerobico intervallato ad alta intensità tipico del Crossfit.

Questo tipo di allenamento a intervalli ha come obiettivo quello di migliorare la resistenza, la forza muscolare e bruciare tante calorie.

Essendo ad alta intensità non è adatto a tutti o comunque richiede una preparazione iniziale se ci si avvicina per la prima volta al mondo dello sport.

Per saperne di più sull’allenamento ad alta intensità, leggi anche l’articolo sull’Allenamento HIIT.

Letteralmente il significato di Emom è Every Minute On Minute, ovvero “ogni minuto al minuto” proprio perché bisogna svolgere tutti gli esercizi in in un tempo molto breve.

Questo può essere un vantaggio per chi ha poco tempo a disposizione, ma bisogna sempre impostare l’allenamento in modo personalizzato.

Vediamo più nello specifico quali sono le indicazioni per un allenamento efficace.

A Cosa Serve l’Emom?

Quando si parla di allenamento ad alta intensità si crede che serva solo a bruciare calorie in palestra.

In realtà si tratta di un tipo di allenamento che oltre ad aiutare a tornare in forma, ha anche tanti altri obiettivi.

In particolare l’Emom serve a:

  • Aumentare la resistenza e la forza
  • Lavorare sulla ricomposizione corporea
  • Dimagrire e bruciare calorie

Come Impostare l’Allenamento Emom

L’allenamento Emom (Every Minute On Minute), come indica il nome stesso è strettamente legato al tempo.

Bisogna eseguire una serie di un’esercizio ogni minuto.

A seconda del livello di allenamento si può impostare un programma personalizzato.

Si parte da un minimo di circa 10 minuti durante i quali si possono scegliere di eseguire due tipi di esercizi, ad esempio uno per la parte alta del corpo ed uno per la parte bassa.

Fra gli esercizi a corpo libero, ideali per chi si avvicina per la prima volta a questa attività fisica, ad esempio i jumping jack, i burpees, i jerk e clean, gli swing con kettlebell e le trazioni alla sbarra.

In un minuto si fa una serie di esercizi e a seguire l’altra serie, ricominciando fino allo scadere del tempo.

I tempi di recupero sono brevissimi.

Quando si termina la serie di un esercizio ci si può fermare per riprendere fiato ma allo scadere del minuto bisogna subito cominciare con l’altra.

Il numero di ripetizioni può essere basso per cominciare, ed anche se all’inizio potrà sembrare facile con il passare dei minuti la fatica si farà sentire.

Chi è a un buon livello oltre ad aumentare il tempo di allenamento, può impiegare carichi sub massimali con basse ripetizioni che sicuramente fanno percepire di più la fatica visto i tempi brevi di recupero, ma che aiutano anche migliorare la resistenza.

A seconda delle proprie capacità si possono scegliere carichi più o meno pesanti, ma si deve puntare sempre a spingere un pò per aumentare le performance fisiche.

Esempio Emom Workouts

Per fare degli esempi di Emom workouts, a seconda del livello di allenamento si possono eseguire diversi programmi.

Livello Base – allenamento di 5 minuti, si eseguono per ogni minuto:

  • 10 squat
  • 10 push up
  • 10 plank rows
  • 10 squat jumps
  • 10 sit up

Livello Intermedio – allenamento di 10 minuti, si fanno per ogni minuto:

  • 15 squat
  • 10 push up
  • 15 squat jumps
  • 15 sit up
  • 10 burpees

Livello Avanzato – allenamento di 25 minuti, si eseguono per ogni minuto a rotazione:

  • 5 burpees pull up
  • 10 shoulder tap push up
  • 15 goblet squats
  • 20 jumping lunges
  • 25 ketbell swings