Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Calcolo Fabbisogno Energetico Giornaliero

0 666

Cos’è il fabbisogno energetico e come si calcola?

Ognuno di noi oltre ad avere delle esigenze nutrizionali diverse ha bisogno anche di un determinato quantitativo di energia.

L’energia è indispensabile per tutte le funzioni vitali del nostro organismo e per mantenerci in salute.

Ma come sapere di quanta energia ha bisogno il nostro corpo per stare bene?

E soprattutto come assicurarsi di fornire al nostro corpo tutta l’energia di cui ha bisogno?

Fabbisogno Energetico Cosa è?

Con fabbisogno energetico si definisce sostanzialmente il quantitativo di energia indispensabile ad ogni essere umano per crescere (in età evolutiva), per il metabolismo basale, per l’attività fisica, la termoregolazione e l’utilizzazione degli alimenti.

In pratica, il fabbisogno energetico è il quantitativo di “carburante” di cui abbiamo bisogno per vivere.

Ogni giorno, ognuno di noi consuma un certo quantitativo di energia soltanto per mantenere in funzione la propria macchina-corpo.

Si tratta, cioè, dell’energia che utilizziamo per compiere azioni di base come respirare, far battere il cuore, pensare.

L’energia serve anche per svolgere le attività quotidiane e per dare il meglio nello sport.

Da Cosa Dipende la Quantità di Energia Necessaria?

Gli esseri umani spendono moltissima energia solo per mantenere le funzioni vitali.

Circa il 60-70% dell’energia che utilizziamo serve appunto per il metabolismo basale.

L’altra grande componente del nostro fabbisogno energetico è legata all’attività fisica: il 20-30% dell’energia che consumiamo la utilizziamo infatti per muoverci, fare sport e per ogni altra attività che compiamo.

Ovviamente, la quantità di energia che consumiamo in questo senso è dovuta a quanta attività fisica facciamo: più siamo attivi, più energia consumiamo!

Infine, l’ultima componente è data dall’energia necessaria alla digestione dei cibi: questa componente si chiama “termogenesi indotta dagli alimenti“, e rappresenta circa il 10% del nostro consumo energetico totale.

Potrebbe sembrare energia sprecata ma non lo è affatto!

La digestione dagli alimenti è, infatti, la fonte di energia che abbiamo a disposizione!

L’energia che consumiamo e di cui abbiamo finora parlato è sempre di origine alimentare.

Ricapitolando: il fabbisogno energetico è la quantità totale dell’energia di cui un essere umano ha bisogno per vivere.

Questo totale è dato da tre componenti:

  • metabolismo basale (funzioni vitali di base)
  • attività fisica (energia per muoverci, fare sport…)
  • termogenesi indotta dagli alimenti (energia per la digestione)

Il fabbisogno energetico varia da persona a persona ed è influenzato da fattori legati al sesso, all’età al peso e alla quantità di massa magra.

Le persone più muscolose infatti hanno bisogno di una maggiore quantità di energia rispetto a chi ha alte percentuali di massa grassa.

Incidono anche i fattori ormonali e neurovegetativi, la temperatura ambientale oltre che chiaramente l’attività fisica che si pratica.

Vediamo come si calcola il fabbisogno energetico per scoprire quali sono le nostre esigenze.

Calcolo Fabbisogno Energetico

Ora che abbiamo ben chiaro cosa è il fabbisogno energetico, possiamo capire come fare a calcolare, nello specifico, di quanta energia ognuno di noi ha bisogno ogni giorno.

Ognuno di noi ha infatti bisogno di una quantità di energia diversa: il fabbisogno energetico è un valore individuale, diverso da persona a persona.

Questo è dovuto all’età, corporatura, quantità di attività fisica svolta, genere (maschi e femmine)…

Se vuoi calcolare il fabbisogno energetico per prima cosa dovrai calcolare il fabbisogno basale (o metabolismo basale), e moltiplicarlo poi per un fattore specifico relativo alla propria attività fisica.

Il calcolo del metabolismo basale può essere eseguito attraverso queste formule:

  • Per i maschi – 66,5 + (13,8 x peso in Kg) + (5 x altezza in cm) – (6,7 x età)
  • Per le femmine – 655 + (9,6 x peso in Kg) + (1,8 x altezza un cm) – (4,7 x età)

Eseguiti i dovuti calcoli e ottenuto il valore del proprio fabbisogno basale, dobbiamo quindi moltiplicare il risultato per un coefficiente di attività fisica, ovvero:

  • Sedentari – 1,2
  • Scarsa attività – 1,37
  • Attività media – 1,55
  • Attività intensa – 1,7

Il risultato ottenuto da questi calcoli è l’indicatore del nostro fabbisogno energetico!