Dieta Flessibile® Italia
La Dieta Senza Stress

Sintomi Sovrallenamento cosa fare?

0 75

Sintomi Sovrallenamento cosa fare? – Il sovrallenamento, conosciuto anche come “overtraining” è una condizione che colpisce per lo più atleti agonisti e sportivi professionisti e si tratta di un malessere che incide sulle prestazioni atletiche.

Quindi si traduce in una condizione di malessere generalizzato che può essere causato da varie ragioni che tratteremo in questo approfondimento.

Sindrome del Sovrallenamento Come Riconoscerla?    

A causare il sovrallenamento possono concorrere vari fattori come l’aumento del carico senza giusto riposo e senza un’alimentazione equilibrata.

È una condizione rara che si presenta con sintomi di malessere aspecifici.

Tra questi il soggetto soffre di tachicardia a riposo e di affaticamento ingiustificato o eccessivo anche in condizioni di normalità.

Il soggetto può soffrire di apatia, irritabilità, depressione e insonnia e, nelle donne, questo disturbo può sfociare in amenorrea. Inoltre l’atleta manifesta riduzione di appetito e del peso corporeo con una predilezione per gli alimenti dolci.

Questa condizione conduce all’abbassamento delle difese immunitarie con conseguente maggior suscettibilità alle infezioni e alle alterazioni ormonali che si presentano sotto forma di picchi di cortisolo, prolattina e ACTH.

Il paziente, quindi, si sente spossato, stanco e dolorante e la sua muscolatura risente di infiammazioni e contratture.  

Sovrallenamento Sintomi e Rimedi

Con questi sintomi il paziente deve necessariamente mettersi a riposo valutando con il medico curante quali sono le migliori soluzioni da intraprendere.

Per procedere in questi casi bisogna appurare con certezza le cause che hanno scatenato il malessere e, quindi, scegliere le soluzioni in base alla storia clinica del paziente.

Nel caso di un è opportuno intervenire con il riposo e con la corretta alimentazione. Dopo una fase di stop occorre pianificare nuovamente il programma di allenamento tenendo conto della giusta intensità in base alla preparazione muscolare dell’atleta.

Se il sovrallenamento si origina per carenza di riposo e sonno sarà sufficiente riorganizzare il recupero e indagare sulle ragioni che causano insonnia, spostando gli allenamenti al mattino o in orari distanti dal riposo notturno.

Quando il sovrallenamento è causato da eccesso di stress fisico e mentale, così come da ricadute e complicazioni fisiche o deficit nutrizionali occorre dedicare del tempo per ripristinare il benessere fisico e mentale del paziente.

Rimedi e soluzioni

Come abbiamo visto sinteticamente il sovrallenamento può essere causato da vari fattori integrati tra loro e per i quali non esiste un rimedio farmacologico o una cura precisa.

Se il soggetto soffre di sovraccarico mentale si procederà in un modo mentre per i problemi di natura articolare e muscolare sarà necessario intervenire con altri rimedi.

Tutto ciò che si deve evitare di fare è continuare ad allenarsi con dolori e fatiche e tentare di seguire un tipo di allenamento non adatto al proprio fisico e alla propria preparazione.

Occorre prestare attenzione all’alimentazione e al riposo, affidandosi al parere esperto di trainer e nutrizionisti.

Nel caso in cui i disagi dovessero prolungarsi e non risolversi con riposo e cure psichiche o alimentari occorrerà sottoporsi ad un percorso diagnostico più approfondito.

In ogni caso sconsigliamo di ignorare i sintomi e di non sovraccaricare il fisico con sforzi al di sopra delle nostre possibilità.